Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

I COLORI DELL’UTOPIA
Mostra personale di Roberto Carlocchia

Inaugurazione
Venerdì 29 giugno ore 17.30
Museo Civico Rocca Flea di Gualdo Tadino (Pg) 

Testo critico, di Catia Monacelli

Come si misura il trascorrere del tempo? Si può cercare di ingannarlo e di contrastarlo? Anche l’arte ha cercato di rispondere a queste domande, riflettendo sulla precarietà umana, nei confronti di questa forza inesorabile che ancora non è riuscito a governare. Le opere di Roberto Carlocchia, allegre e spensierate, sono animate altresì da profonde riflessioni filosofiche. I concetti e le idee espresse dall’autore pervadono il risultato percettivo dell’opera stessa. Tutto è governato da un automatismo psichico: i pensieri di Roberto prendono forma, attraversano l’inconscio ed i sogni, si liberano facendo emergere un universo in cui le immagini, senza freni inibitori, si uniscono insieme per dare origine a un racconto surreale. Si svelano davanti ai nostri occhi eden segreti, abitati da aironi, pesci volanti, templi classici, ponti, cavalli alati, mele giganti, fari, orologi, cavallucci marini, elefanti in bilico e alberi della vita. Un circo esotico in cui coralmente la casualità domina; tutto però è invece il frutto di un attento percorso che parte dal disegno, per arrivare ai “Colori dell’utopia”.

Testo critico, di Jessica Giacometti

Paesaggi onirici, contraddistinti da virtuosismo tecnico e utilizzo travolgente della forza del colore, questi gli elementi che accumunano e caratterizzano le opere dell’artista e graphic design Roberto Carlocchia. I soggetti delle opere sono immagini nitide e reali estrapolate dalla quotidianità che, accostate a visioni appartenenti al mondo dell’inconscio, danno vita a composizioni inconsuete e utopistiche. Il colore, “linfa e poesia” per l’anima dell’artista, è veicolo di messaggi di libertà, ottimismo e sentimenti positivi. L’osservatore è trasportato in atmosfere dal sapore surrealista, che oltrepassano la dimensione della realtà ed evocano sensazioni di grande impatto emotivo.

Roberto Carlocchia – Note biografiche

Roberto Carlocchia, artista e graphic designer, nasce nel 1949 a Potenza Picena (MC), dove vive e lavora. Dopo il diploma frequenta il corso di pittura all’Accademia di Belle Arti di Macerata sotto la guida del maestro Remo Brindisi. Dalla fine degli anni ‘70 si occupa di graphic design, nel 1994 consegue la qualifica di tecnico pubblicitario professionista come copywriter nell’area creativa. Artista fantasioso, da alcuni anni è ritornato a dedicarsi principalmente all’attività pittorica con inedite e interessanti opere, che lo hanno visto protagonista di importanti mostre personali e collettive in Italia e all’estero. É stato premiato nell’ambito di Nowart 2016, circuito di mostre internazionali presenziato dal critico Vittorio Sgarbi, per la sua arte simbolica e concettuale. I suoi quadri sono progetti, miraggi e metaforiche visioni, tra fantasia e realtà. Da sempre, stile e ideazione nei soggetti delle sue opere mantengono viva la curiosità e la voglia d’immaginare il mondo con ottiche diverse, volutamente surreali e decisamente innovative.