Il paradiso dell’arte contemporanea
Due nuove mostre colorano il weekend di Gualdo Tadino

Dove sta andando l’arte contemporanea? Di quali linguaggi e prospettive si nutre? Qual è il suo pubblico? Esistono oggi correnti, scuole di pensiero e movimenti ancora in grado di scavare solchi e tracciare vie da seguire? Venerdì 21 settembre alle ore 17.00, a cura del Polo Museale Città di Gualdo Tadino, con il patrocinio del Comune, si inaugura la seconda edizione della rassegna Contemporaneamente, nata con l’intento di rispondere a questi ed altri quesiti che attraversano l’ampio panorama artistico italiano, ospitata nello spazio galleria del Centro Culturale Casa Cajani. “Pittura, scultura, installazione e fotografia”, spiega il curatore Catia Monacelli, “tutte le arti visive insieme per raccontare questo straordinario viaggio, con la selezione di tredici artisti molto diversi tra loro: Maristella Angeli, Salvatore Attanasio Avitabile, Guido Alimento, Roberto Carlocchia, Paolo Di Nozzi, Pina Fiori, Fabrizio Giusti, Saverio Magno, Maurizio Mariotti, Michele Mautone, Piergiuseppe Pesce, Pruscini da Cavargine, Alfio Sacco”.

Il weekend si arricchisce inoltre con il vernissage dedicato al progetto artistico di Andrea Viviani, Lost in ceramics, presso il Museo Civico Rocca Flea alle ore 11,30. Sarà ufficialmente presentato il catalogo della mostra a cura di Cesare Biasini Selvaggi, direttore di Exibart, la nota testata giornalistica di informazione dedicata ad arte, architettura, design, cinema, teatro. Le opere ceramiche di Andrea Viviani irradiano di luce la fortezza con elementi scultorei, totem di circa due metri, i cui riverberi cromatici richiamano i lustri ceramici tipici della città di Gualdo Tadino. A rendere sognante l’atmosfera, il cielo costellato da meteore in fiore, realizzate con poliuretano espanso e smalti acrilici, mentre un giardino fiorito si nasconde tra le sale. Un lungo letto rosso fa bella mostra di sé al centro della Sala Salviati e ospita una serie di sculture in ferro e ceramica, risultato di un attento lavoro di sperimentazione. Arte, poesia e natura sono profondamente legate in questo progetto di Andrea Viviani, che racconta luoghi incontaminati, paradisi terrestri dai quali l’uomo trae ancora la sua ispirazione e dove trova la sua completezza. Per informazioni è possibile contattare lo 0759142445 o scrivere ad info@polomusealegualdotadino.it.

2018-09-18T17:57:39+00:00