Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

PAOLO CIABATTINI
Rifrazioni

a cura di Catia Monacelli

Centro Culturale Casa Cajani, Gualdo Tadino
6 – 29 settembre 2019

Nuovi equilibri
di Catia Monacelli

Vibrante ed intensa è l’opera di Paolo Ciabattini, in cui ogni gesto, ben calibrato, con spatola e pennello, si trasforma sulla tela in un amalgama di materia e colore: tutti i toni del blu e del rosso rubino sono uniti al bianco, illuminati dalla luce nella loro sintesi astratta.
L’artista ha iniziato da giovanissimo a dipingere, trasportando nei suoi lavori la profonda conoscenza dei materiali utilizzati normalmente nel restauro e nel recupero di spazi architettonici. Nella serie “Rifrazioni” la spazialità e profondità è data dalla luce e dai tocchi di bianco, di base un’omogeneità cromatica e di tratto che esprime la volontà di Paolo Ciabattini di dipingere un percorso di vita che racconta nuovi equilibri e mete ancora da raggiungere.
Non c’è però dramma e ansietà nelle sue tele, piuttosto l’approdo risolto ad un mondo interiore che testimonia una delicata armonia tra la realtà circostante e la sua percezione. È nel fluire di questa delicata narrazione che lo spettatore non può far altro che immergersi senza strappi, attratto dalla profondità dei suoi lavori.

Note biografiche

Paolo Ciabattini, Laureato in Architettura e Design presso L’università San Raffaele.
Specializzato in Interior Design presso l’Istituto Europeo di Design.
Disegno e figura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.
Appassionato di arte nel cui ambito decide di approfondire le proprie conoscenze attraverso studi specifici e viaggi in Italia ed all’estero.
Vive e dipinge a Milano dove è nato nel 1961.
L’artista viene dal mondo dell’architettura, arredo d’interni, design e in questo settore svolge un’attività di primo piano a livello regionale, ma anche nazionale; la pratica professionale però è sempre stata affiancata da quella dell’arte pittorica, che, mai come oggi, risulta perfettamente integrata alla progettazione di un habitat, pubblico o privato che sia.
Ciabattini ha iniziato a dipingere da giovanissimo, sviluppando nel tempo questa sua naturale inclinazione – favorita, tra l’altro, dalla conoscenza e dalla manipolazione dei materiali abitualmente impiegati nel restauro edile e nel recupero di antichi ambienti – che gli hanno permesso di affinare le tecniche espressive in una specifica direzione: la ricerca della spazialità attraverso la luce, quest’ultima resa percepibile dal colore, mentre gli impasti cementizi, mescolati con il colore medesimo, sono finalizzati alla suggestione di profondità e prospettive uniche ed esclusive.

Aperto venerdì, sabato, domenica e festivi 10-13/15-18
Ufficio stampa: Polo Museale città di Gualdo Tadino 0759142445 – info@polomusealegualdotadino.it