BUONGIORNO CERAMICA GUALDO TADINO
La festa diffusa della ceramica italiana
20/21 maggio 2023

Il Comune di Gualdo Tadino, in collaborazione con il Polo Museale della città, aderisce al lungo week-end della ceramica italiana promosso dall’AICC e presenta due giorni ricchi di appuntamenti. Un progetto che coinvolge anche i più piccoli con una bella esperienza laboratoriale dal titolo “Le mani in pasta”, un divertente laboratorio ceramico, condotto dall’associazione culturale “La Compagnia di Re Artù”, che si svolge sabato 20 maggio dalle ore 15.00, nella Mediateca in via Soprammuro. Presso il Museo della Ceramica Casa Cajani sabato 20 maggio, alle ore 11.00, sarà presentata ufficialmente la recente donazione della Collezione Mara Amoni – Francesco Vinci, che ha portato al riallestimento della sezione ceramica, arricchendo gli spazi di ulteriori pregiate opere appartenenti ad Alberto RubboliAlfredo SantarelliRenzo Megni, alla Società Mastrogiorgio e ad altre pregiate manifatture, grazie al coordinamento degli esperti Mario Becchetti e Gabriele Passeri.
Domenica 21 maggio alle ore 11.00, al Museo Civico Rocca Flea, a cura di Mario Becchetti, taglio del nastro per la mostra “Non è tutto oro ciò che luce. La maiolica a lustro di Gualdo Tadino. Collezione Alberto e Mario Mossone”, che presenta una selezione di maioliche a lustro di Gualdo Tadino che spaziano dalla fine dell’Ottocento agli anni quaranta del Novecento, provenienti dalla Collezione Alberto e Mario Mossone, con lo scopo di rendere omaggio, nel trentennale della sua scomparsa, allo zio Attilio Mossone, il “Cocciaro di Piazza Danti” a Perugia, che ha saputo trasmettere ai nipoti la passione per la ceramica umbra e che, per oltre cinquant’anni, è stato un valido punto di riferimento nel settore del commercio ceramico, distinguendosi a livello regionale con la sua attività, promuovendo con particolare riguardo le manifatture di Deruta, Gubbio e Gualdo Tadino. Nelle due giornate è possibile visitare un ricco itinerario museale, partendo dall’antico Opificio Rubboli, dove sabato 20 maggio alle 16.00 Maurizio Tittarelli Rubboli, erede della tradizione ceramica della manifattura Rubboli e curatore del Museo, condurrà i visitatori alla scoperta dei segreti della maiolica a lustro e racconterà con dovizia di particolari la nuova mostra “Rubboli 1873 – 1884. La costruzione di uno stile (opere inedite), a cura di Marinella Caputo. Per continuare con il Museo della Ceramica Casa Cajani ed il Museo Civico Rocca Flea.

Sabato 20 maggio
Ore 11.00
Centro Culturale Casa Cajani, Museo della Ceramica, via Imbriani
Presentazione della donazione “Mara Amoni – Francesco Vinci”
Saluti
Massimiliano Presciutti, Sindaco di Gualdo Tadino
Coordina
Catia Monacelli, Direttore Polo Museale
Presentano la donazione
Mario Becchetti, Ceramologo
Gabriele Passeri, Antropologo Culturale
Ore 15.00
Le mani in pasta! Laboratorio di ceramica per i più piccoli
A cura della Compagnia di Re Artù
Mediateca Museo dell’Emigrazione, via Soprammuro
Ore 16.00
Museo Opificio Rubboli: alla scoperta della maiolica a lustro
Visita guidata con il curatore Maurizio Tittarelli Rubboli
Via Giuseppe Discepoli

Domenica 21 maggio
Ore 11.00
Inaugurazione della mostra
Non è tutto oro ciò che luce. La maiolica a lustro di Gualdo Tadino.
Collezione Alberto e Mario Mossone
a cura di Mario Becchetti
Museo Civico Rocca Flea, via della Rocca
Saluti
Massimiliano Presciutti, Sindaco di Gualdo Tadino
Coordina
Catia Monacelli, Direttore Polo Museale
Presenta la mostra
Mario Becchetti, Curatore
Intervengono Alberto e Mario Mossone

2023-05-12T12:33:51+00:00